Pageloader

Elanox®

/Elanox®

 

Dicembre 2019 Il progetto Elanox®

Si conclude una prima fase del progetto Elanox® ideato e sviluppato totalmente all’interno di ATS Tecnometal per portare innovazione nei processi di ossidazione anodica.
La tecnologia Elanox® rientra nella classificazione dei processi di ossidazione ASTM tipo II e tipo III, ma apporta vantaggi tecnologici e qualitativi interessanti. Sono state individuate delle soluzioni che possono essere utilizzate singolarmente oppure combinate per creare delle varianti di processo che consentono di esaltare miglioramenti specifici, adattandosi ad esigenze specifiche.

Un aspetto preso in considerazione è stato il sistema di controllo del processo. Dopo molti anni di utilizzo, i vecchi sistemi di controllo, hanno evidenziato dei limiti, mentre i controlli di ultima generazione si sono rivelati in parte inaffidabili. Questo ha portato a studiare un nuovo sistema che è stato realizzato “su misura” per ATS e che, utilizzando i dati e l’esperienza accumulati nel corso degli anni, può essere programmato per realizzare cicli affidabili e per controllare la formazione dello strato con metodi non convenzionali.

Un altro aspetto considerato è stato quello della formulazione dei bagni, per migliorare le caratteristiche degli strati di ossido. È stata acquisita la licenza per il processo DiamonDyze™ che consente miglioramenti molto interessanti già su ossido naturale con considerevole aumento della resistenza all’abrasione e riduzione del coefficiente di attrito. Con questa variante, è molto migliore la resistenza a contatto con agenti chimici; inoltre è eccezionale la tenuta alla corrosione, che può superare le 8000 ore in nebbia salina con le leghe di alluminio più pregiate. La versione DiamonDyze™  del processo consente anche di superare le 1000 ore sulle leghe della serie 2000, che notoriamente possiedono una pessima tenuta a corrosione se trattate coi processi classici.

È stata inoltre sperimentata una formulazione dei bagni di ossidazione di nuova generazione, che abbinata a tecniche di lavoro particolari, possibili solo con la tecnologia Elanox® e trattamenti specifici di preparazione e post trattamento, permette l’ottenimento di strati con ridotto coefficiente di attrito e capacità autoprotettive con elevata resistenza alla corrosione salina. Questa sperimentazione, effettuata nella fase uno dello sviluppo della tecnologia Elanox® , richiede ora modifiche impiantistiche sofisticate e sarà industrializzata nel prossimo futuro.